Sintomi e malattie

Trombocitopenia

La trombocitopenia, o trombocitopenia, è una riduzione del numero di cellule del sangue chiamate piastrine al di sotto di ciò che è considerato normale.

Le piastrine sono responsabili dei processi relativi alla coagulazione del sangue nel corpo. I livelli normali di piastrine vanno da 150.000 a 400.000 cellule per 1 micro litro (cioè un milionesimo di litro).

Quando viene diagnosticata la trombocitopenia, si osserva un calo dei valori delle piastrine sotto le 150.000 cellule. La trombocitopenia è uno dei disturbi emorragici più comuni.

Tipi di trombocitopenia

  • Trombocitopenia primaria – carenza di piastrine come condizione auto-limitata.
  • Trombocitopenia secondaria – carenza di piastrine come sintomo secondario di altre malattie.

SINTOMI DI TROMBOCITOPENIA

I sintomi caratteristici della trombocitopenia includono:

  • sangue dal naso frequente e ripetuto
  • sanguinamento dalle gengive, dal tratto urinario (potrebbe esserci sangue durante la minzione), dai genitali o dal tratto gastrointestinale
  • petecchie visibili sulla pelle (piccole macchie rosse puntiformi).
  • Una riduzione del numero di piastrine è la causa delle emorragie, ma i sintomi sono più spesso visti sulla pelle e sulle membrane mucose, dove si sviluppano caratteristiche macchie rosse scure o punti.

CAUSE

Cause che portano a una riduzione del numero di piastrine

  1. eccessiva distruzione delle piastrine.
  2. ridotta produzione di piastrine nel midollo osseo.
  3. altre cause, di solito complesse o indeterminate.

Cause legate alla diminuzione della produzione di piastrine

  1. disfunzione del midollo osseo responsabile della produzione di piastrine. 2.
  2. anemia dovuta a carenza di vitamina B12, acido folico, anemie aplastiche.
  3. danni al midollo osseo da radiazioni ionizzanti, sostanze tossiche (droghe, alcol).
  4. alcune infezioni virali.

L’eccessiva distruzione delle piastrine può essere il risultato di:

  • disturbi del sistema immunitario (il corpo produce anticorpi che distruggono le normali piastrine)
  • uso di sostanze tossiche (es. benzene), farmaci (es. farmaci anticancro)
  • Emorragia massiccia e ustioni estese (consumo di piastrine)
  • malattia con ingrossamento della milza (organo responsabile della scomposizione delle cellule del sangue).
  • Una delle trombocitopenie più comuni è la cosiddetta porpora trombocitopenica. Questa malattia porta al sanguinamento da piccoli vasi sanguigni, che si traduce in macchie di varie dimensioni, di solito rosa o viola, che appaiono sulla pelle e sulle membrane mucose.

DIAGNOSTICA

L’individuazione della trombocitopenia è possibile dopo un esame morfologico del sangue e la presenza di una conta piastrinica inferiore alla norma.

Nella diagnosi, è importante cercare eventuali malattie che causano una riduzione del numero di piastrine (per esempio la leucemia) ed esaminare il midollo osseo.

TRATTAMENTO DELLA TROMBOCITOPENIA

Il trattamento della trombocitopenia si basa principalmente sul trattamento della malattia sottostante che è la causa diretta della diminuzione della conta delle piastrine.

In caso di emorragie frequenti o l’uso di farmaci che possono portare alla trombocitopenia, il trattamento attuale è costituito da concentrati di piastrine ottenuti da donatori. I corticosteroidi sono anche dati per aumentare il numero di piastrine.

Se il calo della conta delle piastrine è dovuto a una cellula della milza iperattiva che distrugge le piastrine, l’unico trattamento è la chirurgia per rimuovere la milza.

CONSIGLIO DEL MEDICO

Se lei o i suoi parenti notano dei sintomi allarmanti, per esempio

sanguinamento spontaneo senza causa apparente
frequenti petecchie e lividi sulla pelle
Sanguinamento pesante dopo una procedura dentale
sanguinamento prolungato dalle ferite,
Consultate uno specialista per la causa e l’eventuale ulteriore trattamento.

✓ DO:

  • controllare continuamente la sua conta delle piastrine facendo dei test
  • tenersi in contatto con il proprio medico
  • mangiare una dieta sana e condurre uno stile di vita sano.

NON FARE:

  • ignorare i primi segni di malattia, cioè una bassa conta delle piastrine.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.